PASSO PASSO TREKKING - ESCURSIONI PROGRAMMATE


DI GIORNO E DI NOTTE NEL PARCO DELL’ETNA

15 GIU - 31 AGO

DI GIORNO E DI NOTTE NEL PARCO DELL’ETNA

DATA: 15 GIU fino al 31 AGO

 

Carissimi soci, amici a partire dal 15 di giugno, tutti i giorni e le notti, a richiesta, effettueremo escursioni naturalistiche sul vulcano Etna.

I percorsi descritti, qui di seguito, danno una saliente rappresentazione del complesso vulcanologico del monte Etna, toccando tutte le caratteristiche di un’eruzione vulcanica in questi luoghi, come le lave in varie fasi di maturazione, i coni vulcanici delle bottoniere o i tunnel lavici originatesi dall’ingrottamento del magma. Agli aspetti geologici – vulcanologici verranno affiancati tutte le caratteristiche  biologiche del vulcano, con tutte le sue particolari forme di vita, frutto di endemismi formatesi nei millenni. In fine ma non per importanza, verranno evidenziati tutti gli aspetti antropologici che quest’ambiente ha saputo creare, con manufatti, tradizioni, mestieri, gastronomia e tanto altro ancora. 

 

SI PUÒ OPTARE PER LA MEZZA GIORNATA O L’INTERA GIORNATA

 

PERCORSO BASE

 

Percorso adatto a tutti che mostra le caratteristiche più salienti del vulcano Etna, sia da un punto di vista geologico che biologico.

 

- Complesso dei Monti Sartorius, caratteristica bottoniera originatasi dalla catastrofica eruzione del 1865 avuta origine da monte Frumento.

- Il Bosco di betulle,relitto dell’ultima era glaciale,è la presenza più a sud d’Europa di questa specie, unica nel suo genere per le caratteristiche di endemismo che l’hanno fatta arrivare fino ai nostri giorni.  

- Grotta dei ladroni esempio di caratteristico tunnel di scorrimento lavico con le diverse riutilizzazioni che ha avuto nei secoli, da neviera a covo di briganti

- La grotta di corruccio, grotta di scorrimento lavico nei pressi dell’omonimo monte, con la sua particolare apertura ogivale.

- Lo zappinazzu, il pino nero più grande che si può trovare sull’Etna, “eroe vegetale” per essere sopravvissuto nei secoli alla scure dei boscaioli e all’ira del vulcano.

- Il castagno dei cento cavalli  albero plurimillenario, considerato tra le piante più vecchie al mondo luogo di miti e leggende  

 

PERCORSO AVANZATO

 

- Percorso non di elevata difficoltà, ma adatto ad un pubblico che ha una certa dimestichezza atletica nell’affrontare dislivelli su fondo lavico e sabbioso.

 

- Percorso ad anello che ci permetterà di arrivare sopra quota 2000 m sulla Serra Delle Concazze per ammirare lo splendore e l’immensità della Valle Del Bove .

- La Grotta Di Serracozzo, esempio di tunnel di scorrimento lavico, originatasi durante l’eruzione del 1971

- Complesso dei Monti Sartorius, caratteristica bottoniera originatasi dalla catastrofica eruzione del 1865 avuta origine da monte Frumento.

 

PERCORSO ACQUATICO

 

- Il lago Gurrida unico bacino lacustre del vulcano Etna, sito di estrema importanza nato dallo sbarramento del fiume Flascio da parte di una colata lavica

. Le piccole gole dell’Alcantara site in prossimità del comune di Moio Alcantara sono un anticipo delle spettacolari e più rinomate gole

- La Cuba Bizantina di Castiglione di Sicilia, chiesa del VII secolo tra le più importanti di Sicilia

- Le gole dell’Alcantara spettacolo della natura, un lungo canyon dove scorre il fiume Alcantara do è possibile fare il bagno

 

OPZIONI

 

In base al tempo che si ha a disposizione o all’eventuale buona capacità di progressione del gruppo interessato all’escursione, si potranno inserire a scelta o in aggiunta altri percorsi che descrivono le caratteristiche più salienti del vulcano Etna.

 

- La schiena dell’asino e la grotta di Pitagora Percorso lungo un sentiero forestale che ci permette, superata una facile pendenza di affacciarci all’interno della Valle del Bove

- La grotta Cassone, grotta di scorrimento lavico lunga circa trecento metri

- La grotta dei Rotoli, grotta di scorrimento lavico con più ingressi originatesi dall’eruzione del 1865

- Monte Fontane, primo dei monti a nord del vulcano che permettono di affacciarsi sulla valle del Bove

- Il bosco della Cubania e monte Rinatu. La seconda delle pinete presenti sul vulcano, che tramite un percorso ricco di attrazioni naturalistiche ci porta in cima a monte Rinato, uno dei crateri preistorici dell’Etna 

- Monte Zoccolaro, percorso che ci permette di affacciarsi sul lato sud della valle del Bove

- L’Illice di Pantano. Il leccio più vecchio dell’Etna, considerata una delle piante con i rami più lunghi al mondo

- Acqua Rocca, percorso che ci porta ai piedi di una magnifica cascata lavica, sede di un’antica sorgente scomparsa anni fa

-  La grotta dei Lamponi, tour delle grotte di piano dei Dammusi, che ci porterà a vedere oltre la grotta dei Lamponi anche quella delle Femmine e delle Palombe

 

INFORMAZIONI

ORARIO/LUOGHI: Da concorda con i partecipanti in base alla provenienza dei partecipanti

DIFFICOLTA’: facile/media, (E).

ATTREZZATURA: abbigliamento da trekking, cappellino, k way o Poncho, scarponcini, cappellino, bastoncini da trekking, zaino, borraccia 2l di acqua, crema solare, binocolo..

PRENOTAZIONE: la prenotazione va fatta esclusivamente per via mail ( This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. ) o Whatsapp (3470346742), max 25 partecipanti.

Per informazioni potete contattare i numeri di telefono sotto indicati.  Non teniamo conto delle prenotazioni su facebook

Il programma potrebbe subire modifiche a causa di cambiamenti meteo o particolari esigenze impreviste.

ACCOMPAGNATORI E CONTATTI:

Antonio Strano 3470346742 Divulgatore naturalista - GUIDA AIGAE.

Saro Maugeri 3471754126

Alessandro Grioli.

www.passopassotrekking.it

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

http://www.facebook.com/pages/Passo-Passo-Trekking/826127730793199

PRENOTA LA TUA ESCURSIONE
Scroll to Top